60 anni di storia

60 anni Cant del Gal

Nasce come ristoro, questa struttura turistica, nell’anno 1951. Piccola, semplice nelle sue proposte ma subito di carattere. Il nome “Cant del Gal”, non ha nulla a che vedere con il gallo del pollaio, ma si riconduce alla  postazione geografica, sempre stato luogo ideale per l’ ascolto del gallo cedrone, che con il suo canto da inizio all’estate.

Un avamposto all’interno della splendida Val Canali, nella confluenza delle valli Pradidali e Canali, quasi a sorvegliare sugli escursionisti e alpinisti più arditi che da qui raggiungevano rispettivamente i rifugi Pradidali e Canali e le vette vicine.

val_canali.jpg?1470729986171

Proprio per questo noti alpinisti di ogni tempo si annoverano tra i suoi clienti. Celebre fu la sosta del re del Belgio, Leopoldo III,  che accompagnato dalla nota guida alpina Gabriele Franceschini si fermò al “Cant del Gal” e dovette ricorrere alle abili mani della gestrice del tempo “la Mita” a farsi ricucire i pantaloni strappati durante una ascensione alpinistica. Non mancarono di soffermarsi in questo luogo il celebre Dino Buzzati, innamorato delle Pale di San Martino e più recentemente lo scrittore Alessandro Baricco che proprio in Val Canali ha esordito come regista del film “Lezione 21”, oppure il giornalista Paolo Rumiz, che nel suo libro “La leggenda dei Monti Vaganti” cita: “il Cant del Gal il nome è propiziatorio, il luogo segreto del gallo cedrone”.

Tanta storia racchiusa nella nostra semplicità, è per questo che un pò al di fuori da ogni canone amiamo presentare il Cant del Gal come un particolare alberghetto di montagna.

Di certo non possiamo fermare il tempo, e quindi il nostro alberghetto, ha continuato a non perdere il passo. Abbiamo aggiunto i confort necessari alle esigenze contemporanee, cercando di farle  convivere con la tradizione, la storia, la passione per l’ospitalità e buona cucina.

Così che nel 1965, il Cant del Gal da rifugio diventa pensione poi nel 1991 albergo  e dal 2006 albergo a tre stelle.

Dal 1984 aperto tutto l’ anno.